Fedez operato all’ospedale San Raffaele di Milano: nuovi esami per definire il percorso di cure

Martedì 22 marzo, Fedez è stato ricoverato e operato all’ospedale San Raffaele di Milano

MeteoWeb

“Domani per me sarà una giornata importante“. Lo aveva scritto Fedez la sera di lunedì 21 marzo, tornando a farsi sentire sui social dopo l’annuncio della sua malattia, per la quale aveva detto di dover affrontare un “percorso importante”. E ieri, martedì 22 marzo, Fedez è stato ricoverato e operato all’ospedale San Raffaele di Milano, il polo sanitario che aveva sostenuto, insieme alla moglie Chiara Ferragni, con una raccolta fondi durante la prima ondata Covid.

I prossimi giorni, dopo l’intervento chirurgico, saranno fondamentali per definire con precisione il quadro clinico. Alcuni risultati d’esame, di cui il cantante è in attesa, serviranno a stabilire il percorso di cure.

Giorni fa, Fedez aveva annunciato, con gli occhi rossi e pieni di lacrime, di avere “un problema di salute che comporta un percorso importante”, senza specificare di cosa si trattasse, ma facendo intendere che fosse qualcosa di serio. “Faccio questo video per esorcizzare nella speranza che possa far bene anche a me. Purtroppo mi è stato trovato un problema di salute ma per fortuna è stato trovato con grande tempismo, il che comporta un percorso importante, un percorso che mi sento anche di raccontare ma non adesso. Sono pronto ad affrontare questa nuova avventura che la vita mi ha presentato. Spero di potervi dare presto aggiornamenti positivi”, aveva detto.

Già nel 2019, il cantante milanese, 32 anni, aveva raccontato dei suoi problemi di salute, parlando della demielinizzazione, che in alcuni casi può far sviluppare la sclerosi multipla.

La malattia di Fedez e la correlazione tra demielinizzazione e tatuaggi