Covid, Gismondo: “nessuna base scientifica per la quarta dose, positiva solo per Big pharma”

Gismondo: "nessuna base solida giustifica in questo momento una quarta dose di vaccino"

MeteoWeb

Non c’è nessuna base solida, né scientifica né epidemiologica nel contesto che stiamo vivendo, che possa giustificare in questo momento una quarta dose di vaccino” anti-Covid, in riferimento a categorie diverse da quelle per cui è già prevista: lo ha dichiarato all’Adnkronos Salute Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, commentandola decisione della FDA di estendere la quarta dose dei vaccini Pfizer e Moderna anche agli over 50, e la richiesta all’UE da parte del Ministro della Salute, Roberto Speranza, di una posizione univoca. “Sono assolutamente d’accordo con chi dice che una quarta dose oggi sia positiva esclusivamente per le aziende farmaceutiche che producono i vaccini,” ha evidenziato Gismondo, secondo cui, “una nuova dose sarebbe ottimale con un vaccino aggiornato, sicuramente all’appropinquarsi dell’autunno, ma non prima“.