“Caldo estremo” dal 17 luglio in Inghilterra e Galles: rara allerta del Met Office

Le temperature potrebbero superare i +35°C nel Sud-Est del Regno Unito e più ampiamente intorno ai +32°C all'interno dell'area di allerta

MeteoWeb

Il Met Office, il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito, ha emesso una rara allerta per caldo estremo color ambra, poiché è previsto un aumento delle temperature verso la fine di questa settimana per gran parte dell’Inghilterra e del Galles.  

L’allerta ambra, che è stata emessa per domenica 17 luglio, evidenzia probabili effetti negativi sulla salute della popolazione, non solo limitati alle persone più vulnerabili al caldo estremo. Le temperature potrebbero superare i +35°C nel Sud-Est del Paese e più ampiamente intorno ai +32°C all’interno dell’area di allerta. Queste alte temperature potrebbero estendersi nella prima parte della prossima settimana e nei prossimi giorni sarà presa in considerazione un’estensione dell’allerta, comunica il Met Office. 

L’allerta ambra arriva alla fine di una settimana in cui il Regno Unito vedrà temperature ampiamente al di sopra della media, con un’allerta sanitaria di livello 3 dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito in atto per le aree sudorientali e un’allerta di livello 2 per gran parte del resto dell’Inghilterra. 

Sky News spiega che un’allerta color ambra può significare che esiste la possibilità di ritardi nei viaggi, chiusure di strade e di stazioni ferroviarie, interruzioni di corrente e potenziali rischi per la vita e le proprietà. 

Le temperature di martedì 12 potrebbero raggiungere un picco di +33°C nel Sud-Est. Condizioni più fresche saranno diffuse in Scozia, Irlanda del Nord e nel nord dell’Inghilterra, insieme ad alcuni acquazzoni nel Nord-Ovest. Le calde condizioni estive rimarranno in atto per gran parte della settimana per la maggior parte dell’Inghilterra e del Galles, anche se leggermente meno calde mercoledì 13 e giovedì 14 luglio. 

Un’area persistente di alta pressione centrata sulla metà meridionale del Regno Unito è responsabile dell’ondata di caldo di questa settimana, portando un clima in gran parte secco e sereno per la settimana, con poco raffreddamento alla sera. Durante il fine settimana, un flusso in via di sviluppo da sud consentirà alle temperature molto elevate che attualmente si stanno formando sul continente di diffondersi verso nord nel Regno Unito. 

Rebekah Sherwin, vice capo meteorologo dell’ufficio del Met Office, ha dichiarato: “oggi e domani (lunedì 11 e martedì 12), è probabile che le temperature raggiungano un picco di +33°C nel Sud-Est, con il clima caldo che continuerà per tutta questa settimana e sembra probabile che aumenterà verso la fine di questa settimana e all’inizio della prossima. Da domenica a lunedì, è probabile che le temperature superino i +35°C nel Sud-Est, anche se i dettagli rimangono ancora incerti. Altrove, le temperature potrebbero essere ampiamente superiori a +32°C in Inghilterra e Galles, e tra 25-30°C più a nord”. 

Sarà un caldo da record? 

La temperatura record nel Regno Unito è di +38,7°C, raggiunta al Cambridge Botanic Garden il 25 luglio 2019, spiega il Met Office. Rebekah Sherwin del Met Office ha aggiunto: “i modelli di previsioni meteorologiche vengono eseguiti centinaia di volte per determinare il risultato meteorologico più probabile. Per la fine del prossimo fine settimana e l’inizio della prossima settimana, alcune serie di questi modelli stanno consentendo lo sviluppo di temperature eccezionalmente elevate, cosa che monitoreremo da vicino e aggiungeremo dettagli nei prossimi giorni. Alcuni modelli hanno prodotto temperature massime superiori a +40°C in alcune parti del Regno Unito nel prossimo fine settimana e oltre. Su scale temporali più lunghe, le previsioni di temperatura diventano meno affidabili, quindi sebbene queste cifre non possano essere escluse, sono ancora solo una bassa probabilità. Sono ancora possibili diversi scenari meteorologici e al momento sembra più probabile che +35°C o più siano più probabili”. 

Anche in Francia e Spagna sono state emesse allerte per l’ondata di caldo che dal Nord Africa risalirà il continente attraverso la Penisola Iberica. Allerta per temperature elevate anche in Marocco.