Previsioni Meteo, maltempo senza tregua: sarà un altro weekend di fenomeni estremi

Previsioni Meteo, un'altra violenta ondata di maltempo colpirà l'Italia nel weekend: stavolta i fenomeni estremi interesseranno anche alcune zone del Centro/Nord

VIDEO
Previsioni Meteo, le mappe sinottiche raccontano l'evoluzione tra Giovedì 1 e Lunedì 5 Dicembre
MeteoWeb

L’Italia si appresta a vivere un altro weekend di forte maltempo: il Paese è senza tregua dal punto di vista atmosferico, in piena coerenza con le condizioni meteorologiche tipiche di questo periodo dell’anno. Ma nei prossimi giorni la situazione meteo subirà una brusca inversione negli assetti barici sull’area Europea: torneranno le basse pressioni ad ovest e sull’oceano Atlantico, tanto che è confermato il ribaltone termico di cui avevamo già parlato nelle previsioni meteo di ieri. Già domani, infatti, le temperature aumenteranno sensibilmente in tutt’Italia dopo il periodo freddo degli ultimi dieci giorni, e tornerà il caldo soprattutto al Centro/Sud.

Le temperature aumenteranno ancora nel weekend, tra sabato e domenica, tanto che nelle aree interessate da schiarite e baciate dal sole le temperature schizzeranno facilmente oltre i +20°C e, in Sicilia, anche fino a +23/+24°C. Particolarmente chiara in tal senso la cartina con la previsione delle temperature ad 850hPa (circa 1.500 metri di altitudine in libera atmosfera) per la serata di sabato 3 dicembre:

previsioni meteo sabato 3 dicembre ore 19 temperature

Dal punto di vista prettamente fenomenologico, il maltempo sarà provocato da un profondo ciclone collocato sui Pirenei, particolarmente vasto da alimentare un flusso caldo-umido su tutto il Mediterraneo centrale. Le correnti di scirocco che soffieranno da Sud-Sud/Est in tutt’Italia alimenteranno la formazione di forti temporali che colpiranno tra venerdì pomeriggio e domenica sera, a fasi alterne, in modo particolare l’alto Tirreno (Liguria, Toscana e Lazio), il Nord/Est (Friuli Venezia Giulia) e ancora una volta le zone joniche del Sud (Sicilia orientale, Calabria jonica e Golfo di Taranto).

previsioni meteo sabato 3 dicembre 2022

Previsioni Meteo, i dettagli per venerdì 2 dicembre: primi temporali sui mari del Centro e del Sud

Già domani, venerdì 2 Dicembre, il maltempo inizierà a “montare” sui mari intorno all’Italia, soprattutto sul Tirreno dove nel corso della giornata si formeranno forti temporali tra Sardegna e Lazio che però rimarranno prevalentemente in mare aperto. Soltanto nella tarda serata i primi fenomeni arriveranno su Lazio e Toscana centro/meridionale, forti soltanto sulle coste e nelle isole dell’arcipelago toscano. Contestualmente, in Calabria e Sicilia avremo una recrudescenza del maltempo nelle zone joniche con le prime piogge a tratti intense in serata su catanese, messinese, reggino, catanzarese e crotonese. Qualche pioggia anche nel Golfo di Taranto e, al Nord/Est, su Venezia.

Previsioni Meteo, sabato 3 dicembre i fenomeni più estremi: attenzione al Sud, Jonio bersagliato da temporali e tornado da Catania a Taranto

Sabato 3 dicembre il maltempo si estenderà a gran parte d’Italia e i fenomeni diventeranno via via sempre più violenti con la risalita delle masse d’aria caldo-umide da Sud. Nelle prime ore del mattino i temporali più forti investiranno il medio e alto Tirreno, sull’arcipelago toscano e nella Toscana costiera meridionale (Grossetano). Nelle ore centrali della giornata il maltempo si intensificherà nell’alto Tirreno, coinvolgendo la Liguria e il Piemonte con abbondanti nevicate sulle Alpi occidentali fino a bassa quota. Contestualmente si formeranno violenti temporali nel mar Jonio, tra Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Qui, nel pomeriggio-sera, i temporali diventeranno violentissimi con forti nubifragi da Catania a Taranto. Ancora una volta la Calabria sarà la Regione più colpita su tutta la sua fascia orientale, mentre il versante tirrenico rimarrà a secco, riparato dai rilievi. Sarà alto il richio di tornado: in mattinata su Catania, poi nello Stretto di Messina, nel pomeriggio tra Catanzaro e Crotone, nella sera/notte tra Taranto e Gallipoli.

Previsioni Meteo, domenica 4 ancora maltempo diffuso. Tanta neve sulle Alpi

Domenica 4 il maltempo colpirà il Nord/Est, con nubifragi in Friuli Venezia Giulia, ma anche le Regioni tirreniche tutte: al mattino avremo una violenta sfuriata temporalesca su Toscana, Lazio e Campania. Per la prima volta tornerà a piovere in modo serio a Ischia una settimana dopo l’alluvione di sabato scorso, ma saranno fenomeni fortunatamente più veloci che tenderanno ad esaurirsi o comunque ad affievolirsi dopo poche ore. Ancora forte maltempo all’estremo Sud in mattinata, nelle zone joniche di Puglia e Calabria (Golfo di Taranto e crotonese), anche qui in attenuazione dalle ore centrali della giornata. Nel pomeriggio torneranno le schiarite in tutto il Sud, mentre continuerà il maltempo al Nord con abbondanti nevicate sulle Alpi, stavolta Centro/Orientali.

Per seguire la situazione meteo in tempo reale consigliamo come sempre le pagine del nowcasting da cui è possibile seguire l’evoluzione meteorologica minuto per minuto su tutto il territorio nazionale e continentale: