Maltempo da incubo sull’Italia: un morto, decine di feriti, migliaia di turisti in fuga dalle spiagge [FOTO e VIDEO]

Maltempo, giornata da incubo in molte Regioni per i violenti e improvvisi temporali che hanno rovinato il pomeriggio d'estate. Allerta Meteo per domani in tutt'Italia, temperature in picchiata

/

Maltempo da incubo sull’Italia nelle ultime ore. Violenti temporali hanno flagellato molte zone del Paese, ed è solo l’antipasto dei fenomeni estremi attesi per domani, Mercoledì 10 Luglio. L’Allerta Meteo è massima su gran parte d’Italia: la protezione civile ha lanciato la criticità gialla e arancione in base alle zone più colpite dai fenomeni meteorologici, a Livorno e Napoli i sindaci hanno preso provvedimenti drastici con la chiusura di parchi pubblici e, a Livorno, anche scuole e asili che stanno ancora facendo attività didattiche. Intanto oggi il maltempo più estremo ha colpito nel pomeriggio le Marche. Ad Ancona sono caduti 30mm di pioggia e la temperatura è crollata a +19°C. Due tornado hanno colpito le Regioni settentrionali  (uno in Emilia Romagna, l’altro in Liguria). Purtroppo c’è stata anche una vittima: un uomo è morto ad Abbadia di Osimo, in provincia di Ancona, durante la tempesta di pioggia e vento che si è abbattuta sulle Marche. Decine le persone soccorse dai soccorritori del capoluogo marchigiano per incidenti stradali, cadute da moto e alberi che si sono abbattuti a causa del maltempo (come si può vedere nelle immagini della gallery a corredo dell’articolo).

Maltempo, Riviera del Conero devastata: spiagge spazzate via a Numana e Sirolo, “peggio di un Uragano”. FOTO e VIDEO del disastro

Maltempo, tornado devasta Milano Marittima: abbattuti 2.200 pini secolari, case e auto distrutte [FOTO e VIDEO]

Maltempo, grandinata senza precedenti a Pescara: città “bombardata” da chicchi enormi, decine di feriti, auto e finestre distrutte. “Mai visto nulla di simile, il capoluogo è impraticabile” [FOTO e VIDEO]

Maltempo, migliaia di turisti in fuga dalle spiagge adriatiche

Forti raffiche di vento stanno flagellando la costa adriatica nella provincia di Ascoli Piceno da Cupra Marittima fino a Porto d’Ascoli. Bagnanti e turisti in fuga dalle spiagge dove sono state divelte parecchie postazioni dei bagnini a Grottammare il vento ha ribaltato un pedalo’ in spiaggia. Sono volati ombrelloni e suppellettili negli stabilimenti balneari e dai terrazzi dei palazzi. Sulla superstrada Ascoli mare all’altezza dello svincolo per Monsampolo del Tronto in direzione capoluogo un albero e’ stato scaraventato dal vento lungo l’asse viario ed e’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per rimuoverlo dalla carreggiata. Nessuna auto e’ rimasta coinvolta.

Maltempo, la situazione più critica ad Ancona e nelle Marche: tutti gli aggiornamenti

Una tempesta di acqua e grandine si sta abbattendo in questi minuti su Ancona. Molte strade del centro sono allagate, come dei corsi d’acqua in piena, mentre la citta’ e’ spazzata da violente raffiche di vento. Il temporale e’ cominciato poco prima delle 18, quando il cielo si e’ improvvisamente rabbuiato. Pioggia e vento si sono abbattute anche in altre zone delle Marche, a cominciare da Pesaro, poco dopo le 17.   I vigili del fuoco sono stati impegnati in numerosi interventi per la perturbazione che si e’ abbattuta sulla regione Marche nel pomeriggio di oggi soprattutto per alberi caduti sulle strade. Molti interventi anche per l’acqua che e’ entrata nei locali al pian terreno. Le zone piu’ colpite sono state quelle nella fascia medio-costiera soprattutto nelle provincie di Ancona e Pesaro Urbino. Si segnalano anche alcuni incidenti stradali nella zona di Jesi. Rimangono ancora diversi interventi da effettuare ma la situazione e’ in miglioramento. Numerosi i sottopassaggi, i garage e le strade allagate ad Ancona, con la caduta di diversi alberi. Alcune zone della citta’ sono state colpite da brevi black out elettrici. Il traffico lungo la strada statale 361 ‘Septempedana’, secondo quanto riferisce l’Anas, e’ provvisoriamente bloccato in corrispondenza del km 25, nel territorio comunale di Montefano (Macerata), a causa della caduta in carreggiata di un albero divelto dall’improvvisa ondata di Maltempo che ha colpito l’area. Il personale Anas e le forze dell’ordine sono sul posto per la gestione della viabilita’ e per ripristinare la normale circolazione nel piu’ breve tempo possibile. Code anche in A14, direzione sud, per rami di alberi caduti sulla carreggiata. Decine gli alberi abbattuti dal vento nel pesarese e numerosi gli allagamenti registrati anche a Fano.

Maltempo ad Ancona, violento nubifragio con grandine [VIDEO]

Maltempo ad Ancona, enorme nave da crociera in costruzione rompe gli ormeggi

Una nave da crociera in costruzione di oltre 200 metri, la Seven Seas Splendor, ha rotto oggi gli ormeggi a causa delle forti raffiche di vento che hanno sferzato il porto di Ancona. Per fortuna solo la prua della nave si e’ scostata dalla banchina di allestimento della Fincantieri, al molo foraneo. L’intervento di un rimorchiatore dei servizi portuali e’ stato decisivo per ‘fermare’ la nave e sospingerla verso la banchina.

Maltempo, anche a Jesi alberi abbattuti e strade interrotte

A causa del Maltempo si sono verificati alcuni incidenti stradali nella zona di Jesi dove il vento ha schiantato rami e alberi in diverse zone della citta’. Alcuni pini sono caduti nei pressi della piscina dell’Hotel Federico II, altri nella zona del Campo Boario e quartiere San Giuseppe. Non ci sarebbero feriti. Disagi al traffico anche in Vallesina, in particolare a Cupramontana dove alcuni alberi caduti hanno ostruito la carreggiata della strada provinciale Badia Colli. Interrotto il traffico da e per Staffolo e Apiro.

Maltempo, situazione critica in Provincia di Pesaro e Urbino

Sono numerosi gli uomini e i mezzi dei Servizi Viabilita’ e Pronto intervento della Provincia di Pesaro e Urbino impegnati sulle strade provinciali per rimuovere numerosi alberi caduti sulle carreggiate per il Maltempo abbattutosi sul territorio. In alcuni casi – rende noto la Provincia – sono state chiuse temporaneamente le strade per procedere alla rimozione, come per la Sp 145 ‘Blilla’, nel pesare, a causa di 9 piante cadute in vari tratti e per la strada comunale “Castelrotto” a Pergola, dove una pianta ha ostruito la carreggiata rompendo anche cavi Enel. In altre situazioni e’ stata invece disposta la circolazione a senso unico alternato, come sulla Sp 32 Pesaro – Mombaroccio dove sono caduti tre alberi in diversi punti. Interventi anche sulla Sp2 “Conca”, sulla Sp 86 “Ca’ Micci”, Sp 47 “Gradara”, Sp 11 “Centocroci” ad un km dal ponte sul Cesano, Sp 17 “Mondolfo”, Sp 60 “Sanatorio – Candelara”. “Siamo intervenuti in tempi celeri – evidenzia il dirigente del Servizio Viabilita’ della Provincia, Maurizio Bartoli – per garantire la viabilita’ e ridurre il piu’ possibile i disagi alla circolazione, il Maltempo ha interessato un’area molto vasta del territorio provinciale richiedendo un grande dispiego di uomini e mezzi”.

Maltempo, sospesa e poi riattivata la circolazione ferroviaria sulla linea Civitanova-Fermo

A causa del Maltempo, alle 18:35 e’ stata sospesa la circolazione ferroviaria fra Civitanova Marche e Porto San Giorgio-Fermo, sulla linea Ancona-Pescara. Il traffico è ripreso alle 20:50, seppur su un solo binario e a senso unico alternato, con ritardi fino a 120 minuti e riprogrammazione dell’offerta commerciale. Intanto prosegue l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana per ripristinare la piena potenzialita’ dell’infrastruttura dopo il Maltempo che ha interessato la zona.

Maltempo anche in Toscana: pesantissima grandinata ad Arezzo, gravi danni

Una grandinata su Arezzo ha causato danni agli edifici e alle coltivazioni nella campagna circostante. Il temporale si e’ abbattuto su Arezzo intorno alle 16.30 facendo cadere chicchi del diametro anche di 4 centimetri. Molte le chiamate ai vigili del fuoco per danni a finestre, vetri, lucernari. In frantumi i lunotti delle auto. Grandinate anche nelle zone di campagna dove si teme per le coltivazioni.

Maltempo, primi temporali anche nel foggiano: allagamenti e forte vento

Un nubifragio si e’ abbattuto nel pomeriggio sul Gargano, in particolare a San Giovanni Rotondo. Allagate le strade nella parte alta della citta’ di San Pio, nelle vicinanze del poliambulatorio e della villa comunale, dove l’acqua ha superato, in alcuni tratti, l’altezza di pneumatici delle automobili. Situazioni critiche anche a Foggia, dove le violenti raffiche di vento verso le 15 hanno provocato la caduta di rami e il distacco delle guaine di copertura dei mini alloggi di corso Roma, zona centrale della citta’, ma non si registrano feriti. Emergenza anche sul fronte incendi. Due quelli piu’ pericolosi, divampati entrambi alla periferia della citta’. Il primo in un campo di sterpaglie a pochi chilometri dall’aeroporto Gino Lisa e l’altro lungo il Tratturo Camporeale. Vigili del fuoco e numerosi volontari hanno lavorato per il ritorno alla normalita’.

Maltempo in Lombardia, fulmine causa incendio nel bergamasco

Un fulmine ha scatenato oggi pomeriggio un incendio sul monte Scanapa’, sopra Castione della Presolana: gli uomini dell’antincendio boschivo del Corpo volontari Presolana sono intervenuti lungo i pendii della montagna per domare le fiamme che si sono sviluppate lungo i prati scoscesi. L’allarme e’ scattato intorno alle 14,30. E’ intervenuto anche l’elicottero della Regione Lombardia, con il quale sono stati effettuati sei lanci di acqua dall’alto. Nessuno e’ rimasto ferito.

Forte vento e mare mosso in Sardegna, barca si incaglia in una secca a Golfo Aranci

Tre turisti arenati con la loro barca in una secca a Golfo Aranci sono stati salvati e riportati a terra dalla Guardia costiera dell’ufficio Circondariale marittimo di Golfo Aranci. Secondo quanto ricostruito dai militari, guidati dal tenente di vascello Angelo Filosa, la barca da diporto lunga 8,5 metri con tre persone a bordo (due uomini e una donna), aveva preso il mare nonostante le cattive condizioni meteo. Il conducente ha ammesso di essersi distratto e navigando sotto costa e’ stato spinto dal vento e dalle onde fino a tagliare i cavi tarozzati che delimitano la fascia di balneazione nel tratto di mare davanti alla spiaggia dei Baracconi. L’imbarcazione si e’ impigliata nei cavi ed e’ andata fuori controllo, fino a incagliarsi in una secca ben nota ai marinai del posto. Immediato l’intervento della Motovedetta CP 709 assistita anche dalla marineria golfoarancina, che ha salvato i tre turisti, per poi disincagliare la barca e rimorchiarla fino al cantiere nautico di Golfo Aranci. I militari hanno anche accertato che il diportista navigava con la patente nautica scaduta e non aveva piu’ i documenti di scafo e motori, ormai smarriti da tempo. Hanno inoltre verificato che non aveva condotto correttamente la barca invadendo la fascia di balneazione. Pertanto, nei suoi confronti sono scattate il ritiro della patente e tre sanzioni amministrative per un totale di circa 800 euro.

Maltempo, l’impressionante temporale arriva sulla spiaggia di Marina di Pietrasanta [VIDEO]

Maltempo, impressionante Shelf Cloud sulla spiaggia di Tortoreto Lido [VIDEO]

Maltempo, nubifragio a Loreto [VIDEO]

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale, in modo particolare con i nuovi radar meteo aggiornati:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play