Greta Thunberg “persona dell’anno” per il TIME, scelta saggia e coerente: tra i predecessori Hitler, Stalin, Clinton, Bush, Putin, Merkel e Trump

Greta Thunberg nominata "persona dell'anno" 2019 dal TIME, una scelta saggia e coerente che certifica i tempi che corrono

MeteoWeb

Greta Thunberg è la “persona dell’anno” per il settimanale statunitense di attualità TIME, che dal 1927 celebra chi “nel bene o nel male, ha fatto il massimo per influire sugli eventi dell’anno“. Ecco che tra i predecessori di Greta troviamo Hitler nel 1938,  due volte Stalin (1939 e 1942), Richard Nixon (1971 e 1972), Ronald Reagan (1980 e 1983), Mikhail Gorbaciov (1987 e 1989), Bill Clinton (1992 e 1998) George W. Bush (2000 e 2004) e Barack Obama (2008 e 2012), e ancora Deng Xiaoping (1978), Vladimir Putin (2007), Angela Merkel (2015), e Donald Trump (2016).

Ecco perchè quella di Greta Thunberg è una scelta assolutamente saggia e coerente: non si tratta di un premio o di una vittoria, ma di un dato di fatto che certifica chi è stato influente, nel bene o nel male, e ha fatto discutere il mondo. Greta è lo specchio dei tempi che corrono: al netto della tenerezza che fa una bambina impegnata per il sociale, certifica la superficialità popolare e dirigenziale nei confronti della scienza. Se John Kerry, dopo aver governato il mondo (è stato a lungo senatore e segretario di stato statunitense), ha lanciato World War Zero per “combattere i cambiamenti climatici” supportato da eminenti e acclarati scienziati di fama internazionale quali Emma Watson, Leonardo di Caprio, Arnold Schwarzenegger, Bill Clinton e Jimmy Carter, come facciamo a prendercela con Greta che in una società normale verrebbe soltanto sgridata e invitata a tornare a studiare sui banchi di scuola? La ragazzina svedese è invece soltanto frutto di una società ipocrita e ignorante che fonda le proprie convinzioni sull’onda dell’emotività e per il sentito dire, mentre la scienza rimane inascoltata.

Non ci stancheremo mai di ripetere che, invece, la scienza non ha mai documentato in modo certo e inequivocabile che i cambiamenti climatici in atto siano provocati dalle attività umane, e che tutto questo tam-tam mediatico che si rincorre da decenni è servito fino ad ora soltanto alla lobby della Carbon free Economy, provocando invece danni enormi all’economia e allo sviluppo di molti Paesi del mondo (soprattutto quelli europei, e l’Italia è tra i più colpiti per l’aumento dei costi dell’energia), perseguendo un fine che ogni giorno sembra sempre più ideologico anzichè ambientale.

“Il clima globale cambia. Quanta colpa ha l’uomo?”: l’illuminante volume di Ernesto Pedrocchi smaschera falsità e allarmismi dell’AGW

Altro che clima, il vero problema in Italia è il terremoto: “Potrebbe colpire in qualsiasi momento ma lo Stato non informa correttamente” [INTERVISTA]

Prima dei cambiamenti climatici in Italia sarà il terremoto ad uccidere, ma nessuno manifesta per avere sicurezza

Clima, il Prof. Francesco Battaglia ai microfoni di MeteoWeb: “Previsioni sconfessate dai fatti, Greta Thunberg esempio di massima ingratitudine”

Clima, il climatologo Nicola Scafetta ai microfoni di MeteoWeb: “Le previsioni catastrofiste per i prossimi decenni non sono realistiche”

500 scienziati hanno inviato una lettera all’ONU: “Non c’è un’emergenza climatica”

Gli annunci catastrofici del 1988 e le previsioni mai avverate: se sul clima fosse tutta una grande presa in giro?

Funerali per i ghiacciai, 100 anni di allarmismi infondati e Greta Thunberg: così l’Apocalisse del clima è diventata religione

Clima, annunci apocalittici per il Global Warming ma la scienza certifica che il vero problema letale è il freddo

Clima, l’aumento delle emissioni di CO2 sta rendendo la Terra sempre più verde e rigogliosa

Altro che “estinzione di massa”: all’aumento delle temperature corrisponde una crescita di benessere e civiltà

Il Clima e il discorso di Greta Thunberg: se io fossi Donald Trump…

Clima, scioperi scolastici, panico e allarmismo: perché Greta Thunberg non merita il Nobel per la pace

Se potessi insegnare una cosa a Greta Thunberg, quale sarebbe? “L’ambientalismo è un lusso, i suoi privilegi l’hanno accecata dalla realtà”

Clima, il filosofo Lottieri: “L’ecologismo è pericoloso e mira a controllarci tutti”