Coronavirus, il presidente della Cri: “Gli asintomatici sono il 30%, le misure sono state efficaci”

"Il lavoro non è finito: continuerà il bio-contenimento, l'assistenza ai soggetti fragili, ma soprattutto l'opera di contrasto nei confronti della seconda pandemia, quella economica"

MeteoWeb

Le persone entrate in contatto con il Covid-19 in Italia sono state in realtà sei volte di più rispetto al totale dei casi registrati ufficialmente: io non sono un medico però da quest’indagine ho capito almeno due cose: la prima è che il 30 per cento delle persone è asintomatico, cioè circola senza neanche sapere di avere il virus. E proprio per questo motivo la seconda cosa è ancora più importante: l’efficacia delle misure prese. Il lockdown in Italia ha limitato i danni”.

Lo afferma in un’intervista sul Corriere della Sera, Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana che aggiunge: “Il lavoro non è finito: continuerà il bio-contenimento, l’assistenza ai soggetti fragili, ma soprattutto l’opera di contrasto nei confronti della seconda pandemia, quella economica. Viveri, buoni pasto. Saremo sempre al fianco delle persone che hanno più bisogno”.