SARS-CoV-2, la “variante inglese” è presente anche in Italia: al Celio paziente positivo proveniente dal Regno Unito

"L'Istituto Superiore della Sanità, ha sequenziato il genoma del virus SARS-CoV-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna"

MeteoWeb

La “variante inglese” di SARS-CoV-2 è presente anche in Italia. “Il Dipartimento Scientifico del Policlinico Militare del Celio, che in questa emergenza sta collaborando con l’Istituto Superiore della Sanita’, ha sequenziato il genoma del virus SARS-CoV-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna. Il paziente, e il suo convivente rientrato negli ultimi giorni dal Regno Unito con un volo atterrato presso l’aeroporto di Fiumicino, sono in isolamento e hanno seguito, insieme agli altri familiari e ai contatti stretti, tutte le procedure stabilite dal Ministero della Salute”. Lo annuncia una nota del Ministero.

Fuga da Londra: la nuova variante del Sars-Cov-2 fa paura e gli italiani (ma non solo) tornano in patria

Coronavirus, nuova variante: riunione d’emergenza dell’Ue, casi raddoppiati, controlli a tappeto negli aeroporti italiani

Nuova variante del Sars-Cov-2: sospesi i voli con la Gran Bretagna. Ma è davvero pericolosa? E il vaccino sarà efficace?