L’Etna dà vita ad un nuovo parossismo: fontana di lava e flussi colorano le pendici | FOTO e VIDEO

Spettacolo dal cratere di Sud-Est dell'Etna: l'attività degli ultimi giorni è sfociata in un nuovo parossismo
MeteoWeb

L’attività intermittente degli ultimi giorni è sfociata in un nuovo parossismo sull’Etna. Spettacolari le immagini di questa sera, con una fontana di lava, un flusso lavico dal cratere di Sud-Est, ma anche la ricaduta di pietre, cenere e lapilli. La colonna eruttiva è alta circa 5mila metri. I vulcanologi fanno sapere come la spettacolare eruzione sia visibile anche dall’isola di Vulcano. A causa dei forti venti meridionali, la nube di cenere si sta dirigendo verso lo Stretto di Messina. La cenere sta cadendo fitta a Reggio Calabria, tanto che la visibilità è scarsa sullo Stretto di Messina. A causa del forte vento, la nube non riesce a salire molto in alto nell’atmosfera ma rimane a bassa quota, ostacolando la vista dell’eruzione da Reggio Calabria, un fatto abbastanza insolito.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che “dalle analisi delle immagini della rete di telecamere di sorveglianza è in atto una fontana di lava al Cratere di Sud-Est. Il modello previsionale sulla dispersione del plume vulcanico indica una potenziale ricaduta di ceneri nel versante nord-orientale del vulcano in direzione Nord-Nord/Est. Dal punto di vista sismico, rispetto al comunicato precedente l’ampiezza media del tremore vulcanico è ulteriormente aumentata, con tendenza ad ulteriore incremento. Le sorgenti del tremore rimangono confinate nell’area del cratere di Sud-Est alla profondità di circa 2900m sopra il livello del mare”.

“Anche l’attività infrasonica mostra un significativo incremento. Gli eventi infrasonici localizzati sono prodotti dal Cratere di Sud-Est. L’analisi dei dati clinometrici mostra una variazione di circa 0,3 micro radianti nella parte sommitale del vulcano, compatibili con le usuali dinamiche di fontana di lava”, conclude l’INGV.

Il bollettino di allerta aereo, il Vona, è diventato rosso, ma l’attuale fase eruttiva, al momento, non impatta con l’operatività dell’aeroporto di Catania. L’attività ha, invece, creato problemi al traffico a Catania con automobilisti e motociclisti fermi per immortalarla con il telefonino.

Nella gallery scorrevole in fondo all’articolo, le foto spettacolari dell’eruzione in corso.

Foto
Condividi