Un mondo sospeso, la centrale elettrica di Monceau-sur-Sambre: tra le più grandi del Belgio, fu abbandonata per le sue emissioni di CO? [FOTO]

La magnifica torre di raffreddamento della centrale che sovrasta la città non crea più elettricità ma scene distopiche: la natura si è intrufolata al suo interno

/
MeteoWeb

Che sia il mistero di una stanza vuota o la bellezza di un edificio sopraffatto dalla natura, c’è qualcosa di affascinante nel trovare un posto abbandonato. Aggiungere, poi, la storia che lo ha portato in quelle condizioni, rende il tutto ancora più interessante. Infatti, sebbene si presentino vuoti e tetri, questi posti sono pieni di ricordi reali, preservati in pareti decadenti, dipinti rovinati o stanze piene di polvere. Dagli aeroporti ai teatri, dagli ospedali agli hotel, sono tanti i posti del mondo che dallo splendore sono passati all’abbandono.

Uno di questi è la centrale elettrica di Monceau-sur-Sambre, piccolo quartiere della città belga di Charleroi. La magnifica torre di raffreddamento che sovrasta la città non crea più elettricità ma scene distopiche. La centrale elettrica IM fu costruita nel 1921 e fu una delle centrali elettriche a carbone più grande del Belgio. L’acqua arrivava nella torre dove veniva raffreddata dal vento che soffiava attraverso i portali alla base della torre, rilasciando colonne di aria calda. Nel 1977, la centrale elettrica e la sua enorme torre erano la principale fonte di energia nell’area di Charleroi: si ritiene che fosse in grado di raffreddare 1.800 metri cubi d’acqua al minuto. Entro la fine degli anni ’70, furono persino aggiunte nuove componenti in modo che la centrale potesse utilizzare anche il gas. Ma i suoi giorni erano contati.

Dopo anni di servizio, un report ha svelato che la centrale elettrica IM era responsabile del 10% delle emissioni totali di CO? in Belgio. A causa di questo, le proteste di Greenpeace nel 2006 diedero alla centrale molta attenzione negativa tanto che fu riconosciuta come pericolosa e non convertibile. Tutte le attività cessarono nel 2007 e l’impianto fu chiuso. Dopo la chiusura, ci furono notizie di sciacallaggi ma oggi ci sono spesso guardie di sicurezza.

La centrale elettrica rimane abbandonata e dovrebbe essere presto demolita. Intanto mentre il tempo passa, continua a rimanere una destinazione popolare tra gli esploratori urbani per la sua affascinante natura distopica. All’interno si è intrufolata la natura con strati di muschio verde che continuano a divorare l’enorme struttura (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

Un mondo sospeso: “l’UFO della Bulgaria”, un enorme monumento dedicato al comunismo abbandonato sui Balcani [FOTO]

Un mondo sospeso, 43 Presidenti americani in un campo rurale: le enormi statue abbandonate attirano i turisti di tutto il mondo [FOTO]

Un mondo sospeso: Bodie, da fiorente centro per l’estrazione dell’oro ad inquietante città fantasma del Wild West [FOTO]

Un mondo sospeso, il Pontiac Silverdome Stadium: da arena dei sogni con più di 80.000 posti a simbolo di decadimento e abbandono [FOTO]

Un mondo sospeso, il lussuoso Grossinger’s Catskill Resort Hotel che ispirò il film Dirty Dancing diventato un paradiso in rovina [FOTO]

Un mondo sospeso, l’ospedale dannato: il terrificante Beelitz Heilstätten un tempo curò il soldato Hitler [FOTO]

Un mondo sospeso, l’Aeroporto Internazionale di Nicosia abbandonato in una città divisa: il vivace e moderno scalo del Mediterraneo vittima dei conflitti [FOTO]

Un mondo sospeso, il Rolling Acres Mall: un centro commerciale ricoperto di neve in Ohio [FOTO]

Un mondo sospeso, la City Methodist Church in Indiana: una meraviglia gotica vittima del crollo dell’industria siderurgica [FOTO]

Un mondo sospeso: l’inquietante Eastern State Penitentiary, la prigione più costosa del XIX secolo progettata per il cambiamento sociale [FOTO]

Un mondo sospeso, una stazione fantasma a New York: la bellissima City Hall Loop con soffitti a volta e lucernari caduta in disuso [FOTO]

Un mondo sospeso, l’Haludovo Palace Hotel in Croazia era così lussuoso da avere piscine piene di champagne: dallo sfarzo a luogo per i rifugiati fino all’abbandono [FOTO]

Un mondo sospeso, prima popolato da clienti ora da pesci: migliaia di esemplari nuotano tra le scale mobili di un centro commerciale abbandonato a Bangkok [FOTO]

Un mondo sospeso, Sarajevo ha ospitato le Olimpiadi Invernali nel 1984 ma poi la guerra ha devastato tutto: lo spirito dei Giochi ha resistito alla prova del tempo [FOTO]

Un mondo sospeso, la bellezza abbandonata dell’Orpheum Theatre: da grande centro dell’arte a magazzino di un’azienda di tabacco [FOTO]

Un mondo sospeso, una lussuosa casa con una piscina in stile Playboy e preziosi arredi: il famoso Tiki Palace dallo sfarzo all’abbandono [FOTO]

Un mondo sospeso: letti rotondi e vasche a forma di cuore in idilliaci resort, i Monti Poconos da “Capitale delle Lune di Miele” a luogo dell’abbandono [FOTO]

Un mondo sospeso: una chiesa “baciata” dal sole, la “perla di ?eliszów” abbandonata dopo la II Guerra Mondiale ma ancora maestosa [FOTO]

Un mondo sospeso: la spettrale Kolmanskop, da “pozzo” di diamanti a città fantasma nel Deserto del Namib [FOTO]

Un mondo sospeso: il parco divertimenti Jazzland a New Orleans abbandonato dopo l’uragano Katrina, solo serpenti e alligatori tra le giostre [FOTO]